Meryl Streep, lo sfogo dell’attrice divide l’America

King Cobra
11 Gennaio 2017
Tutti per Amatrice, scende in campo la solidarietà
12 Gennaio 2017

By Alessandra Mazzolari
11 Gennaio 2017

Cosa ci ha lasciato questa 74esima edizione dei Golden Globe? Premiazioni, siparietti e le luci del red carpet sono già nel dimenticatoio: a distanza di giorni però continua a tenere banco il botta e risposta tra Meryl Streep e Donald Trump. Premiata con il nono Golden Globe della carriera per la sua interpretazione nel film Florence, l’attrice ha offerto una riflessione piena di riferimenti al neo presidente degli Stati Uniti ma senza mai pronunciare esplicitamente il nome di Trump.

“La persona che chiede di occupare il posto più rispettato nel nostro Paese ha preso in giro un giornalista disabile. Mancanza di rispetto genera mancanza di rispetto, e violenza genera altra violenza. Se i potenti usano il loro potere per bullizzare gli altri perdiamo tutti”. La Streep si sfoga, la voce è decisa ma allo stesso tempo quasi si avverte un tremito vista l’importanza del messaggio che vuole lanciare. “Una scena che mi ha praticamente spezzato il cuore, non riesco a togliermela dalla testa perché non era un film, era vita vera”. Una presa di posizione pubblica e netta con il dito puntato contro Donald Trump, che tra poche ore prenderà ufficialmente possesso della Casa Bianca.

Diciannove candidature all’Oscar e tre statuette vinte assieme a una trentina nomination ai Golden Globe: Meryl Streep, una vera regina (buona) di Hollywood. Eppure Trump ha replicato su Twitter così: “ Lei è una delle attrici più sopravvalutate di Hollywood. Non mi conosce ma ha deciso comunque di attaccarmi: è una lacchè di Hillary e ha perso un’occasione per rimanere in silenzio”. E siamo solo all’inizio del suo mandato da Presidente.