Le nozze ai tempi della crisi

Le leggi più strambe al mondo.
27 Maggio 2014
Pharrell Williams disegna per Adidas Originals
28 Maggio 2014

E’ sempre bello partecipare al matrimonio di amici o persone care, ma il rovescio della medaglia, oltre al dilemma del look giusto da indossare, riguarda il regalo più appropriato da fare agli sposi.
Ed in tempo di crisi, il dubbio dei partecipanti è quello di un dono di nozze importante ad un giusto prezzo.


Stando a www.zankyou.com, sito internet che ha condotto un sondaggio in venti Paesi mondiali, sono gli spagnoli i più generosi nel regalo di nozze, spendendo circa 267 euro.
Al secondo posto si classificano gli italiani, che anche in tempi angusti non rinunciano a fare un bella figura davanti ai novelli sposi, investendo 232 euro.
In classifica, seguono, Austria e Portogallo con una media di 180 euro per regalo, ed in coda ci sono Germania e Francia con regali nozze di circa 143 euro.
Se in Europa la crisi evidentemente si fa sentire, anche in America c’è stato un abbassamento di cifre per gli invitati ad un matrimonio, infatti, se nel 2009 gli invitati statunitensi sfioravano cifre medie di 225 euro per omaggiare gli sposi, negli ultimi mesi del 2014 si sono notevolmente abbassate arrivando a spendere 122 euro per invitato.
Fanalino di coda d’oltreoceano sono i brasiliani con delle buste di 76 euro ad ospite.
All’ultimo posto della top list mondiale ci sono gli olandesi, ai quali va il titolo di invitati più avari, che non investono più di 71 euro per il regalo di nozze.
Guardando al futuro sperando in una rinascita economica, viene spontaneo chiedersi ma sposarsi in tempo di crisi conviene veramente?