LE BALLERINE, UNA SCARPA SENZA TEMPO.

PER IRONIA DELLA MODA… LA CLUTCH.
29 Maggio 2014
MALEFICENT – RECENSIONE
30 Maggio 2014

Sono state le rosse “cendrillion”, indossate da Brigitte Bardot per girare la scena del mambo nel film “Et Dieu… crea la femme” ad essere le prime ballerine capostipiti di una moda che è durata fino ai giorni d’oggi.

Dal lontano 1947 ad oggi, le ballerine diventano il simbolo di una rivoluzione nell’industria calzaturiera che vede coinvolte dive e donne comuni. Audrey Hepburn nel film “Funny Face” le indossava abbinate ad un pantalone Capri, consacrandole così oggetto di culto desiderato da tutte quelle donne che amavano la comodità senza voler rinunciare ad un’elegante raffinatezza.

Si ricorda che Jackie Kennedy le amasse in modo smisurato, da commissionarne un paio al mese.

Sono state moltissime le maison che, nel tempo, hanno creato modelli inediti di ballerine, Pretty Ballerinas, Fendi, Chanel, Ferragamo, Marc Jacobs, Roger Vivier, sono solo alcuni dei nomi che hanno visto protagoniste queste scarpe sulle loro passerelle internazionali; e se gli stilisti propongo, le donne ne vengono allettate, da Carla Bruni a Kate Moss, da Michelle Obama a Kate Middleton sono molte le star e première dame che le indossano ai loro piedi durante eventi e kermesse importanti.

Anche per questa primavera/estate le ballerine sono state riproposte in vari modelli, dal floreale, un classico di stagione, a quelle in vernice per il lavoro, dalle  laser cut per un tocco decisamente trandy al modello con colori metal per assumere uno stile avant garde. Gli stilisti Dolce&Gabbana le hanno disegnate super floreali per enfatizzare look basic, Sophia Webster le propone in pizzo per accentuare la seduzione di ogni donna, e se Jimmy Choo le lancia in vernice, Miu Miu le ridisegna con maxi fiocco black-and-white per un frizzante romanticismo.

Tra tanti modelli e svariati stili la scelta si fa ardua… e voi, quali ballerine decidereste di comprare?