Pitti Fragranze: le migliori proposte della profumeria internazionale a Firenze
12 Settembre 2016
Nicolai Lilin, tra scrittura e tatuaggi
13 Settembre 2016

Il mondo della moda unito contro l’uccisione degli elefanti che purtroppo sono in via d’estinzione.

Ogni 15 minuti viene ucciso un elefante. E’ questo il triste primato: 30.000 esemplari abbattuti ogni anno ed anche l’universo della moda dice basta. Doutzen Kroes, Cara Delevingne, Naomi Campbell, Linda Evangelista, Christy Turlington, Grace Coddington, Miranda Kerr e Adriana Lima – le Top Models più famose (e più belle) del mondo – si sono unite con l’associazione Elephant Crisis Fund per raccogliere fondi e sensibilizzare l’opinione pubblica contro la pratica del bracconaggio di elefanti.

elefanti_2

A causa della sempre più crescente domanda d’avorio, negli ultimi sette anni la popolazione globale di questi grandi mammiferi è scesa di un terzo ed è destinata a diminure ancora se non verranno adottate misure serie per arginare questa spaventosa corsa alle zanne d’elefante.

elefanti_3

Ed è qui che nasce il motto #knotonmyplanet (un nodo sul mio pianeta), che si ispira alla prodigiosa memoria degli elefanti. Un elefante non dimentica e quindi un ottimo modo per non dimenticare è senza dubbio fare un nodo a qualcosa. Un fazzoletto, una sciarpa, una T-shirt per aiutare gli elefanti e raccogliere fondi, facendo una foto e condividendola sui maggiori Social Network.

Ed è proprio l’affascinante modella olandese Doutzen Kroes, ambasciatrice globale di Elephant Crisis Fund, che ha dichiarato: “Non voglio che i miei figli crescano in un mondo privo di elefanti ed in quanto modella posso affermare che tutto l’universo della moda potrà dare un aiuto concreto a questo progetto ed è per questo che le maggiori icone del mondo del fashion si sono unite in questa battaglia contro il bracconaggio.”

elefanti_4

Non dimentichiamo che in alcuni paesi come la Cina, l’avorio è divenuto un vero e proprio status symbol. I nuovi ricchi sono disposti a pagare oltre 800 dollari al chilo per aggiudicarsi un oggetto proveniente dalle zanne di elefante, chiamato addirittura “oro bianco”.

Il mondo della moda all’inno di #knotonmyplanet, ci ricorda di non scordare gli elefanti che vengono barbaramente uccisi a causa della corsa all’oro bianco e che il mondo intero può aderire alla causa sul sito www.elephantcrisisfund.com e knotonmyplanet.org

elefanti_5

Barbara Cialdi