Kylie Jenner, quando il ritocchino è di troppo…
14 marzo 2017
Alcol e stupro realmente collegati?
14 marzo 2017

By Barbara Cialdi
14 Marzo 2017

Nella leggendaria Rue Saint-Honorè, al numero 239, vi è un luogo che quest’anno festeggia i vent’anni di attività: è l’Hotel Costes, molto più di un lussuosissimo albergo con Spa nel cuore di Parigi. Direi che, oltre ad essere un ritrovo di celebrities, artisti e creativi di tutto il mondo, è anche un luogo simbolo della musica internazionale. I CD firmati Hotel Costes, creati dai più famosi DJ mondiali, sono oggetto di culto nel panorama musicale e non solo. La musica qui è vista come stile di vita, come bagaglio culturale e personale.

Ma anche l’arte è spesso celebrata all’interno di questo magico palazzo: pittori e scultori sono protagonisti di mostre che popolano le stanze di questo piccolo resort metropolitano. Ma ovviamente l’Hotel Costes è famoso anche per l’alta ristorazione: champagne, caviale, lumache e piatti prelibati che conquistano gli ospiti. E per finire, last but not least, ci sono le rose. Sì, proprio queste: perchè in questo meraviglioso angolo di paradiso le rose, forse, sono le vere protagoniste. Non a caso, lo slogan dell’hotel recita: “Hotel, ristorante, bar, spa, musica e rose”.

Danièle Graule, cantante e attrice parigina, nel 2010 ha fondato il brand “Dani Roses”, aprendo un corner all’interno del prestigioso hotel: “Non ho mai considerato il mio negozio come una boutique normale. Io preferisco definirlo un piccolo tesoro, una scatola dove i sogni possono essere toccati e presi. Le rose sono i fiori per eccellenza, il simbolo dell’eleganza e della semplicità“. Sono queste le parole della talentuosa flower artist, come lei stessa ama definirsi. Oltre 200 varietà di rose illuminano e profumano gli spazi dell’Hotel Costes.

Atmosfere neo barocche, sedie rivestite di velluto rosso, candele ovunque: le cameriere sembrano top models. Eppure la situazione è comunque rilassata, nonostante il lusso sfrenato. E se Jennifer Lopez ama venire a pranzo immersa nel silenzio del giardino esterno, anche Kendall Jenner sceglie il ristorante dell’Hotel Costes per una cena intima a base di ostriche. Il designer Jacques Garcia, che lo ha progettato, ha puntato a richiamare alla memoria l’arredamento classico della Parigi ottocentesca. Le serata lounge sono un simbolo per il jet set internazionale: il Dj ufficiale Pompougnac, un tempo barman dell’hotel, è tra i più famosi DJ al mondo.

Adesso che l’Hotel festeggia i 20 anni di attività i proprietari hanno organizzato una mostra di Handiedan che celebra le pin up: sensualità, vulnerabilità e malizia. Queste le caratteristiche in scena sulle vetrine dell’Hotel, con cartoline e stampe che raffigurano la bellezza sinuosa delle bellezze vintage di un tempo. In aggiunta anche una linea di smalti firmati Essie chiamata Nuitaucostes, di edizione limitata, che arriverà nella boutique all’interno dell’albergo e in tutti i Nails Bars del marchio in giro per il mondo.

Hotel Costes è un luogo magico dove i sogni divengono realtà: un percorso attraverso l’eleganza ed il fascino di atmosfere senza tempo in una Parigi che stupisce sempre. Da provare almeno una volta nella vita.

Related Post