hotel_costes_1
I vent’anni dell’Hotel Costes
14 marzo 2017
krogh_1a
Anton Emilio Krogh – Come me non c’è nessuno
15 marzo 2017
attualita_icon
starssystemlogocuore_boxed-neg

By Antonino Pezzo
16 Marzo 2017

«Siete ubriache? Lo stupro è anche colpa vostra». Questa è la frase shock riferita pochi giorni fa da un giudice inglese a una ragazza stuprata da un diciannovenne in un fast food di Manchester. Il giudice che l’ha proferita è Lindsey Kushner, una donna che ha condannato diversi stupratori nella sua vita. «Le ragazze posso ubriacarsi, ma devono essere consapevoli che sono potenziali obiettivi perché gli stupratori puntano alle donne che hanno bevuto. Le donne ubriache sono meno in grado di respingere un uomo con cattive intenzioni. Una ragazza non sobria al momento della violenza ha anche minori possibilità di essere creduta» ha aggiunto.

Naturalmente dopo queste affermazioni l’opinione pubblica si è spaccata in due, e c’è chi è rimasto sconvolto e ferito da quel messaggio e chi invece l’ha compreso perfettamente. Se da una parte la Kushner invita le donne a regolare i propri atteggiamenti, dall’altra una poliziotta le risponde che le sue parole potrebbero essere mal interpretate e che alcune donne potrebbero sentirsi completamente sole e indotte a non denunciare la violenza.

Non viene proprio naturale a essere d’accordo con le dichiarazioni del giudice. È folle il solo pensiero di poter incolpare una vittima, accusarla di essersi procurata autonomamente l’abuso. Chi può augurarsi una cosa così orribile per la propria esistenza?

Si rimane sgomenti all’idea assurda di quelli che pensano che privarsi di esperienze e piaceri comuni della vita sia la scelta più corretta per sbarazzarsi dei violentatori. Da qui prendono forma teorie deliranti come “Non indossar la minigonna, altrimenti…”. È veramente incredibile che nel 2017 circolino ancora queste supposizioni.

Mettere in guardia le donne, comunque, non toglie nessuna responsabilità al molestatore riguardo al reato compiuto. L’unica persona responsabile di un atto così atroce è colei che lo commette: nessun’altra.

Related Post

×

Pin It on Pinterest

Share This