Routine estiva da città
2 agosto 2018

By Luca Forlani
03 Luglio 2018

Una manifestazione poliedrica, sfaccettata ma soprattutto popolare. L’11 agosto si aprirà il sipario sulla seconda edizione del Follonica Summer Festival. Il motto dello scorso anno era #PopPerTutti, quest’anno invece sarà la volta di #SempreMeglio, ad maiora direbbero i latini. Le credenziali per bissare il grande successo dello scorso anno – oltre ventimila presenza spalmate su dieci appuntamenti – ci sono tutte. Appare come un festival tra i più interessanti e dinamici dell’estate toscana e nazionale. Nella stagione 2018 il Follonica Summer Festival accenderà le notti d’estate dall’11 al 22 agosto: una no-stop di musica e spettacoli che farà una pausa solo la data del 14 agosto. Undici eventi che faranno ballare e divertire i numerosi ospiti attesi nella splendida location del Parco Centrale – Arena Spettacoli di Follonica.

Il cartellone, anche in questa edizione 2018, sarà caratterizzato da quella trasversalità che ha sancito il successo dell’esordio: un calendario di eventi dalla grande varietà artistica, in grado di soddisfare i gusti di tutto il pubblico. “Vogliamo far crescere in modo costante il Follonica Summer Festival, da qui il nostro slogan #SempreMeglio – sottolinea il direttore artistico Paolo Ruffini –. Quest’anno ci siamo posti degli obiettivi più alti e contiamo di raggiungerli, ripartendo dalla volontà di creare un’occasione culturale che dall’aggregazione produca socialità. Sarà un programma vario e in grado di accontentare ogni palato: ospiti nazionali, internazionali e grandi sorprese. Vogliamo stupire e coinvolgere”. Il sipario si aprirà sabato 11 agosto con Jesus Christ Superstar – con l’icona del musical Ted Neeley – a seguire il 12 agosto Coez la rivelazione musicale del momento, e ancora il 13 agosto la regina del rock italiano Gianna Nannini. Dopo la pausa del giorno 14, la rassegna riprenderà il 15 agosto con Grease – Il Musical prodotto dalla Compagnia della Rancia, il 16 agosto FollSonica Big Night, evento a ingresso gratuito che ospiterà quattro band locali. Il 17 agosto sarà la volta di Caparezza, il 18 agosto arriverà Enrico Brignano e la sua travolgente comicità. Il 19 agosto Made in Internet BIG Summer Edition con protagonisti le star del web Favij, Mates e LaSabri, il 20 agosto Cosmo con Cosmotronic, e il 21 agosto Paolo Ruffini in Sono solo con te, un omaggio a Giorgio Gaber. Ultimo appuntamento il 22 agosto con il concerto degli idoli della trasmissione Amici Irama (ultimo vincitore), Einar e Le Deva. A presentare la serata Diana Del Bufalo e Andrea Dianetti. Paolo Ruffini appare estremamente orgoglioso di questa sua creatura: “Siamo carichi ed emozionati, stiamo lavorando duramente da dodici mesi e mi auguro che tutta la città sia orgogliosa come lo sono io di curare questa rassegna artistica che punta sempre più ad avere un ruolo di primo piano nel cartellone dell’estate toscana. A Follonica è più facile essere felici, perché si respira un’aria carica di energia positiva. Sarà un’edizione 2018 a dir poco esplosiva”.

Una rassegna nata grazie al supporto di un sindaco “illuminato”, come lo definisce lo stesso Ruffini. “Una programmazione di altissimo profilo con la quale ci vogliamo confermare come punto di riferimento dell’offerta culturale estiva nel panorama regionale, accogliendo l’interesse di una larga e variegata fascia di pubblico, da quello giovanile a quello più maturo”, afferma il sindaco di Follonica Andrea Benini. Ruffini il 21 agosto sarà protagonista di un inedito omaggio a Giorgio Gaber, artista straordinario che ha segnato la storia del panorama culturale italiano. L’attore toscano presenta lo spettacolo con le seguenti parole: “uno show senza tempo, divertente e nostalgico, che alterna situazioni comiche ed esilaranti a suggestivi monologhi: uno spettacolo in cui il divario tra palco e platea si dissolve, lasciando spazio a una forte empatia”. Al pianoforte Claudia Campolongo, attrice, compositrice e co-regista dello spettacolo, che eseguirà brani indimenticabili del cantautore milanese ma toscano d’adozione (è morto, infatti, nella sua casa di campagna a Montemagno di Camaiore) come Libertà e Non insegnate ai bambini. Speriamo che i giovani spettatori si lasceranno travolgere dalla poetica gaberiana, e che il giorno successivo andranno a scaricare le sue canzoni. Passato, presente e futuro, musica e teatro; va dato atto a Ruffini e alla sua agenzia Non c’è problema – che organizza il festival – di aver creato un cartellone ricco e una manifestazione eclettica. Colpiscono la totale assenza di snobismo e la capacità di coniugare con credibilità generi e stili antitetici. Un plauso al Follonica Summer Festival e lunga vita a operazioni del genere.

Related Post