Jared Leto: tra musica, cinema e molto di più
29 Agosto 2016
73° Festival del Cinema di Venezia: fra abiti da sogno e scivoloni di stile
5 Settembre 2016

emma_stone_1

La bellissima attrice americana trionfa sul Red Carpet, acclamata da pubblico e giornalisti.

Un bagno di folla e centinaia di fotografi hanno accolto Emma Stone alla 73esima Mostra del Cinema di Venezia, la kermesse cinematografica dedicata al grande schermo che si svolge nel capoluogo veneto dal 31 Agosto fino al 10 Settembre, data della premiazione con l’ambitissimo Leone d’oro.

Abito grigio elegantissimo, pelle candida, capelli dolcemente raccolti: Emily Jean Stone, detta Emma, ricorda la beniamina di un romanzo dell’Ottocento o la protagonista di un dipinto dai colori tenui. Una bellezza d’altri tempi, lieve e delicata, che ha incantato tutti alla sua prima apparizione sul tappeto rosso, dove è venuta a presentare il Musical “La La Land”, in cui è protagonista, del giovane regista Damien Chazelle. Atmosfere che ricordano i vecchi film con Fred Aistare o gli spettacoli di Broadway, questo musical racconta la storia tra Emma Stone, che interpreta Mia giovane barista alla caffetteria degli studi della Warner che sogna di fare l’attrice ma che regolarmente viene bocciata ad ogni provino, e Sebastian (interpretato dall’attore Ryan Gosling) pianista spesso disoccupato perché troppo innamorato della musica jazz tanto da scontrarsi con i gusti del pubblico. Una storia d’amore – quella tra i due – dove i sogni di carriera si incontrano con la passione e la tenerezza dei protagonisti , tutto reso speciale grazie al gioco del ballo e del canto. Una pellicola che ha riscosso grande ammirazione durante la prima giornata dei film in concorso al Festival.

emma_stone_2

Emma Stone incanta il Lido grazie alla sua grazia e compostezza; i suoi modi fluidi e gentili l’hanno resa icona di eleganza già dalla sua prima apparizione nel film The Amazing Spider Man e The Amazing Spider Man 2 dove la sua carriera è ufficialmente decollata.

Nata a Scottsdale in Arizona, la giovanissima Emma inizia a muovere i primi passi nel mondo del cinema all’età di 11 anni interpretando molti ruoli cinematografici, tra cui una piccola parte nel film “Titanic” e si trasferisce a Los Angeles appena quindicenne iniziando a lavorare in tv ed in teatro, interpretando numerosi musicals, grazie alla sua bella voce e alla sua abilità di ballerina. Nel 2014 viene scelta dal regista Woody Allen nel film “Magic in the Moonlight” accanto all’attore Colin Firth e successivamente anche nel film “Irrational Man” a fianco del tenebroso Joaquin Phoenix.

E pensare che non ha mai studiato recitazione ma ha imparato tutto grazie ai suoi colleghi di lavoro, attori eccezionali, come lei stessa ha dichiarato. E’ sul campo che ha appreso l’arte della recitazione, grazie anche al suo notevole talento e alla sua prodigiosa caparbietà. Il successo per lei è facile da gestire:” Sono una persona semplice, non ho neanche un profilo Social, avevo un account Facebook che ho cancellato presto perchè mi sentivo spiata” e ancora “La notorietà va domata come un animale, non bisogna dare troppa importanza a ciò che gli altri pensano di te e vivere cercando di essere sempre se stessi”.
Il suo unico vezzo, un tatuaggio sul polso con due zampette di uccellino, disegnato da Paul McCartney: “L’ho fatto per festeggiare la guarigione di mia mamma dopo una brutta malattia. Il tatuaggio è in onore alla sua canzone preferita, Blackbird dei Beatles”.

Bella e giudiziosa, la più desiderata di Hollywood a Venezia si è mostrata in modo semplice ma carismatico, senza mai sembrare una diva. Anche le donne la amano per la sua naturalezza e non è un caso che, spesso, anche le giovanissime si ispirino a lei per abbigliamento e trucco. Alla sua prima partecipazione al Festival di Venezia ci ha regalato un sogno. Il Lido si è acceso di una nuova luce grazie al suo talento puro. La sua bellezza senza ostentazioni l’ha fatta brillare, la sua interpretazione l’ha consacrata come attrice completa e la sua semplicità l’ha resa amabile a tutti i presenti. Emma Stone prosegue la sua ascesa.

emma_stone_3

Barbara Cialdi