MTV Emas 2016
7 Novembre 2016
Giuseppe Zanotti, nuovi store a Londra e Mosca
8 Novembre 2016

La regina del pop ha emozionato i newyorchesi giunti a Washington Square Park con un’esibizione live in sostegno di Hillary Clinton

“Questo è una serata per unirci, per tenere grande l’America e non per farla tornare grande come qualcuno insinua”. Con queste parole e giocando sullo slogan di Donald Trump Madonna ha chiuso il concerto a sorpresa organizzato in quel di New York alla vigilia dell’attesissimo Election Day. Tramite un semplice post su Instagram miss Ciccone ha radunato più di duemila persona presso il Washington Square Park e sfidando il gelo che attanaglia la Grande Mela si è esibita in una performance live in sostegno della candidata democratica Hillary Clinton.

Con un vistoso cappello di lana a stelle e strisce a proteggerla dal freddo, Madonna ha cantato e suonato le versione acustiche di Like A Prayer, Don’ Tell Me, Express Yourself, Rebel Heart e una commovente rivisitazione di Imagine, brano che non ha certo bisogno di presentazioni. “Noi proveremo a eleggere, anzi, eleggeremo un Presidente che permetterà a questo Paese di esprimere il grande potenziale che ha a disposizione”. Il concerto di New York è stata la degna chiusura di una campagna di sostegno a Hillary Clinton portata avanti con convinzione e forza non solo da Madonna (che tempo fa aveva definito Trump come “un inguaribile misogino”) ma da tantissime altre star della musica.

In chiusura di campagna elettorale, e a favore della candidata democratica, si sono esibiti anche Bon Jovi, Lady Gaga e Bruce Springsteen. A Cleveland invece, durante il concerto Get Out The Vote, sono scesi sul palco big della musica del calibro di Jay Z e Beyoncé, con performance dal vivo anche dei rapper Big Sean, J. Cole e Chance The Rapper.