Stranger Things: il Sottosopra è tra noi
9 Novembre 2017
The Cal 2018: è qui la festa?
10 Novembre 2017

By Alessandra Mazzolari
9 Novembre 2017

Una ragazza d’oro. Massiccio. Bebe Vio è tornata in pedana per dimostrare a tutti che era ancora la regina e così, a poco più di un anno di distanza dall’oro olimpico conquistato a Rio de Janeiro, la schermitrice azzurra ha portato a casa ancora una volta il metallo più prezioso, stavolta ai Mondiali paralimpici di Roma. Col fioretto che danza nell’aria al ritmo dell’ultimo inedito di Jovanotti, che solo lei ha potuto ascoltare: un regalo fattole dal Jova per darsi la carica prima di mettere in riga tutte quante. Bebe ormai è diventata grande: ne è consapevole lei, ne sono consapevoli le avversarie. Come la russa Boykova, spazzata via in finale con il punteggio di 15-3. Da un Mondiale all’altro, sempre con l’oro al collo: in mezzo ci sono stati un libro, il selfie con Barack Obama e un programma televisivo condotto su RaiUno nel mese di ottobre, “La vita è una figata” (prodotto da Stand By Me).

Quell’entusiasmo contagioso, quella necessità di dimostrare che anche le cicatrici più dolorose possono nascondere qualcosa di bello. Un loft arredato come se fosse casa sua e lei, ovviamente, la padrona che apre la porta a tanti personaggi dello sport, del mondo dello spettacolo e della cultura. Da Paola Turci a Carlo Conti, da Pif a Francesco Totti. Tutti con una storia da raccontare e lei, abile intervistatrice, capace di ascoltare le confidenze dell’ospite riguardo a sogni, sfide e passioni. “La televisione è solo un divertimento, la mia vita è lo sport” aveva dichiarato nella conferenza stampa di presentazione del programma: ieri, all’Hilton di Fiumicino, lo ha dimostrato una volta di più.