the street boy | starssystem
The street boy
8 Dicembre 2014
a feather in the wind | starssystem
A feather in the wind
8 Dicembre 2014

I diari fotografici

di Nicoletta

diari fotografici nicoletta

 

Immagini, colori e tanta energia. Sono queste le caratteristiche principali dei lavori dell’artista e fotografa Nicoletta Tortone. Il suo è un percorso insolito che nasce dalla fotografica di moda per poi sfociare nelle sfere più personali, quelle di un’arte intimista che fa riferimento alle senzazioni.

Nicoletta studia la tecnica fotografica e negli anni ’80 lavora nel campo della moda dove è apprezzata per il suo talento. “Dopo qualche anno – racconta la stessa Tortone – ho abbandonato la moda per una nuova avventura, la fotografia nei villaggi turistici”, apparentemente un passo indietro rispetto alla strada imboccata fino ad allora e invece proprio con il lavoro nei villaggi vacanze per Nicoletta arriva una maturità artistica diversa, la tecnica diventa uno strumento attraverso il quale convogliare l’energia e quel rapporto quotidiano con la gente non fa che alimentare nuove necessità di esprimersi. Ma è l’incontro con il fotografo Michael Ackerman che le da la spinta per esplorare il suo nuovo soggetto fotografico: sé stessa. Così nascono le prime opere, collage fotografici dove l’immagine si sovrappone al colore, opere intime e introspettive come i suoi quaderni fotografici.

diari di nicoletta

Veri e propri diari che, attraverso autoscatti e scatti personali, raccontano la quotidianità, il passato e il presente dell’autrice. Dopo le prime personali con sperimentazioni e coinvolgimento del pubblico, come nel caso della personale “Un foglio bianco è un momento di vita non scritto”, dove i visitatori dopo avere visitato la mostra potevano lasciare un loro contributo attraverso un foglietto dove potevano scrivere commenti, pensieri e parole, Nicoletta continua la sua produzione e fa della propria arte la propria vita. “Di fronte a “desiderio”, immagini di corpi nudi e incappucciati – racconta l’artista a proposito dalla mostra sopracitata – il pubblico rimaneva un un po’ disorientato, ma alla fine del percorso, quando nessuno lo vedeva, tornava e gettava il foglietto con una frase”. E proprio questa è la reazione che suscitano i lavori di Nicoletta Tortone, disorientamento iniziale e contemporanea necessità di esplorarli, sono “percorsi interiori che però trasmettono emozioni che diventano la persona che sta di fronte interiorizza”. Realizzati e cucinati a mano, i diari di Nicoletta sono dei piccoli scrigni che racchiudono il suo mondo fatto di meditazione, sogni, vecchie immagini di famiglia e autoscatti contemporanei che arrivano a noi come frammenti di vita che insieme costituiscono quella stuzzicante curiosità che ci porta a guardare nel cuore degli altri. www.nicolettatortone.com