Calcaterra e le anime della donna
3 Ottobre 2017
Wired Next Fest 2017: rimanere connessi
4 Ottobre 2017

By Lorenzo Sabatini
4 Ottobre 2017

ART

Heritage, un campionario efficace della produzione dell’artista Andreas Senoner in mostra alla Galleria Doppelgaenger di Bari. Lo scultore altoatesino ha voluto racchiudere la sua nuova indagine creativa dentro il termine “eredità”. “Pensando a questa parola – dichiara Senoner- mi ha incuriosito il suo significato nel campo della biologia, dove costituisce la proprietà insita negli esseri viventi di trasmettere ai discendenti la propria forma specifica, le proprie caratteristiche individuali… ”. Da queste meditazioni e da queste unioni delle genetiche artistiche Senoner ha creato dieci opere mai viste prima, leggibili come le pagine di un diario dove l’artista riprende il tema dell’autoritratto visto come momento di un percorso sul proprio “patrimonio ereditario”: i suoi ricordi d’infanzia, le esperienze vissute, l’Alto Adige dove è nato e cresciuto.

La scelta dei legni a lui cari e ricercati come il tiglio, il noce e il cipresso, è presentata unita ad altri materiali per esplorare le opportunità della scultura lignea, spesso caratterizzata dalle cromie dei verdi e dei gialli, dando vita ad un’ars combinatoria che tra materia e immagine rende le sculture delle vere e proprie icone. Alla galleria Doppelgaenger di Bari Senoner parte dunque dal ritratto, che sottopone a un processo di ibridazione in cui raffigurazione umana e base vegetale danno vita ad impressionanti sculture. Una ricerca sull’individuo dunque, facente parte di un percorso artistico in cui la mostra è corollario di Metamorphosis, percorso presentato sempre alla Galleria Doppelgaenger nel 2016.