Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Top

STARS Cuisine #01 – Vellutata di cavolfiore alla menta e basilico

24 aprile 2014 |

Come nella moda, anche il cibo ha le sue tendenze. In questa rubrica scopriremo tante ricette di “buongusto“,  senza rinunciare alle basi della tradizione.

Così come un “buon” taglio d’abito, anche un “bel” piatto andrebbe concepito con creatività, attenzione ai color e tanta fantasia!

StarsCuisine in collaborazione con EllaPagi Creative food, vi propone ogni settimana un piatto da preparare per stupire la persona che vorrete invitare a cena nel week end!


Vellutata di cavolfiore alla menta e basilico

Ingredienti:

  • 1  cavolfiore
  • 10 foglie di menta
  • 15 foglie di basilico
  • 2/4 fette di pane nero tostato
  • 1  tazzina da caffè di panna o panna di soia
  • Olio EVO
  • Grana padano DOP a piacere
  • Sale e pepe a piacere

StarsTrainer Teaser

18 aprile 2014 |

StarsTrainer è la rubrica di StarsSystem.tv, on-line ogni lunedì a partire dal 5 maggio alle 14, che vi insegnerà a tenervi in forma direttamente da casa leggendo, e seguendo, le schede preparate per voi dal personal trainer  Luca Leone – DoppiaL, istruttore di fitness e bodybuilding.
Se avete domande, o suggerimenti, o avete bisogno di consigli, scrivete a starstrainer@starssystem.it , le domande più interessanti saranno pubblicate ogni settimana in questi spazi. Leggi tutto

Noah – recensione

15 aprile 2014 |

Darren Aronofsky o lo ami o lo odi. Da quando l’ho conosciuto a Venezia in occasione della proiezione di “The Fountain – L’albero della vita” lo amo follemente ritenendolo uno dei cinque piu’ grandi registi viventi, capace di realizzare solo capolavori (Pi Greco, Requiem for a Dream, The Wrestler, Il Cigno Nero). Nonostante fossi andato al cinema pieno di riserve e molto diffidente anche questa volta mi ha letteralmente lasciato a bocca aperta. Leggi tutto

Lei (Her) – recensione

4 aprile 2014 |

Il regista Spike Jonze non mi è mai piaciuto. L’ho sempre trovato troppo cervellotico, troppo volutamente “strano”, poco incisivo e parecchio noioso per i miei gusti. Eppure devo dire che questo film mi ha sorpreso e lasciato a tratti a bocca aperta. Leggi tutto

Capitan America: the winter soldier – recensione

3 aprile 2014 |

In molti hanno storto il naso per la direzione troppo scanzonata e comica che i Marvel Studios hanno voluto dare ai film tratti dalle loro celebri saghe supereroistiche. Persino quel capolavoro di ironia e avventura che è The Avengers è stato oggetto di sporadiche critiche a riguardo. Iron Man 3 e Thor 2, film scorrevoli e divertenti ma anche poco incisivi e lungi dall’essere memorabili, non hanno fatto altro che confermare questa tendenza. Leggi tutto

Dolpi – Il primo occhiale in legno al mondo “made in Dolomiti”

25 marzo 2014 |

Al MIDO di Milano (1-2-3 marzo), sarà presentato il primo occhiale al mondo realizzato con il legno delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Unesco. Ha un’identità forte e legata al territorio, il suo nome è DOLPI, acronimo di DOLomiti e alPI ed è l’unico occhiale in legno “made in Dolomiti” certificato PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes) che attesta l’utilizzo e la gestione sostenibile delle risorse forestali nelle aree della parte alta della provincia di Belluno, il Cadore. Terra degli occhiali. Leggi tutto

Snowpiercer – recensione

10 marzo 2014 |

Non piacerà a tutti ma sicuramente Snowpiercer è qualcosa che si vede raramente al cinema. Un viaggio simbolico e pieno di sorprese interamente ambientato in un futuro distopico dove ciò che rimane dell’umanità è costretta a vivere su un treno che sfreccia senza sosta attraverso un mondo ormai devastato dalla glaciazione. Ogni vagone rappresenta una classe sociale. Ovviamente i vagoni di coda vengono trattati talmente male che la rivolta è imminente e sarà solo l’inizio di una serie di eventi e di scoperte che lascieranno spesso col fiato sospeso. Leggi tutto

12 anni schiavo – recensione

10 marzo 2014 |

Fresco vincitore dell’Oscar come miglior film, in molti hanno erroneamente confuso questo memorabile viaggio all’inferno per una storia banale e retorica sulla schiavitù dei neri in America. Invece se andiamo a vedere la filmografia del regista capiamo che non si tratta di un’ operazione creata appositamente per fare incetta di premi. Anzi… i toni realistici, crudi, violenti, estremi fino al punto da obbligare a distogliere lo sguardo, lo pongono in una posizione assolutamente inedita per quanto concerne l’argomento. Leggi tutto