Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Torna su

Top

Noah – recensione

15 aprile 2014 |

Darren Aronofsky o lo ami o lo odi. Da quando l’ho conosciuto a Venezia in occasione della proiezione di “The Fountain – L’albero della vita” lo amo follemente ritenendolo uno dei cinque piu’ grandi registi viventi, capace di realizzare solo capolavori (Pi Greco, Requiem for a Dream, The Wrestler, Il Cigno Nero). Nonostante fossi andato al cinema pieno di riserve e molto diffidente anche questa volta mi ha letteralmente lasciato a bocca aperta. Leggi tutto

Lei (Her) – recensione

4 aprile 2014 |

Il regista Spike Jonze non mi è mai piaciuto. L’ho sempre trovato troppo cervellotico, troppo volutamente “strano”, poco incisivo e parecchio noioso per i miei gusti. Eppure devo dire che questo film mi ha sorpreso e lasciato a tratti a bocca aperta. Leggi tutto

Capitan America: the winter soldier – recensione

3 aprile 2014 |

In molti hanno storto il naso per la direzione troppo scanzonata e comica che i Marvel Studios hanno voluto dare ai film tratti dalle loro celebri saghe supereroistiche. Persino quel capolavoro di ironia e avventura che è The Avengers è stato oggetto di sporadiche critiche a riguardo. Iron Man 3 e Thor 2, film scorrevoli e divertenti ma anche poco incisivi e lungi dall’essere memorabili, non hanno fatto altro che confermare questa tendenza. Leggi tutto

Dolpi – Il primo occhiale in legno al mondo “made in Dolomiti”

25 marzo 2014 |

Al MIDO di Milano (1-2-3 marzo), sarà presentato il primo occhiale al mondo realizzato con il legno delle Dolomiti Patrimonio Naturale dell’Unesco. Ha un’identità forte e legata al territorio, il suo nome è DOLPI, acronimo di DOLomiti e alPI ed è l’unico occhiale in legno “made in Dolomiti” certificato PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes) che attesta l’utilizzo e la gestione sostenibile delle risorse forestali nelle aree della parte alta della provincia di Belluno, il Cadore. Terra degli occhiali. Leggi tutto

Snowpiercer – recensione

10 marzo 2014 |

Non piacerà a tutti ma sicuramente Snowpiercer è qualcosa che si vede raramente al cinema. Un viaggio simbolico e pieno di sorprese interamente ambientato in un futuro distopico dove ciò che rimane dell’umanità è costretta a vivere su un treno che sfreccia senza sosta attraverso un mondo ormai devastato dalla glaciazione. Ogni vagone rappresenta una classe sociale. Ovviamente i vagoni di coda vengono trattati talmente male che la rivolta è imminente e sarà solo l’inizio di una serie di eventi e di scoperte che lascieranno spesso col fiato sospeso. Leggi tutto

12 anni schiavo – recensione

10 marzo 2014 |

Fresco vincitore dell’Oscar come miglior film, in molti hanno erroneamente confuso questo memorabile viaggio all’inferno per una storia banale e retorica sulla schiavitù dei neri in America. Invece se andiamo a vedere la filmografia del regista capiamo che non si tratta di un’ operazione creata appositamente per fare incetta di premi. Anzi… i toni realistici, crudi, violenti, estremi fino al punto da obbligare a distogliere lo sguardo, lo pongono in una posizione assolutamente inedita per quanto concerne l’argomento. Leggi tutto

The Lego Movie

27 febbraio 2014 |

Come ormai la maggior parte dei film d’animazione moderni ecco un altro gioiello di scrittura, libertà creativa, ironia dissacrante e, ciliegina sulla torta, strepitoso messaggio finale, molto più necessario e meno banale di quanto sembri. Come un treno lanciato ad alta velocità che non si ferma mai LEGO MOVIE è una fucina continua di gag e trovate geniali, pieno di autoironia che a tratti sfiora il trash d’autore, esilarante e commovente, che svolge appieno la sua funzione principale, quella di incollare lo spettatore alla poltrona e regalargli due ore di sano e puro divertimento. Eppure c’è molto altro. Leggi tutto

Evergreen-Face/Off

27 febbraio 2014 |

Punto di non ritorno del cinema d’azione americano prima dell’11 settembre, quando ancora bene e il male erano due entità distinte e quando ancora si potevano realizzare film credibili e anche se esageratamente sopra le righe. FACE/OFF è il capolavoro assoluto di John Woo, maestro dell’action hongkongonese trapiantato ad Hollywood, seguace di grandi registi come Jean Pierre Melville e Sam Peckinpah. Leggi tutto